L’IKEA e la pasticceria SARTI.

Come il 80% dei maschi e il 100% dei mariti non sopporta l’Ikea. E io sono sposato.

Quello che non sopporto dell’Ikea non è tanto il fatto che fanno mobili di bassa qualità. Io non sopporto il fatto che quando una persona entra dalla porta di casa tua conosca per nome i tuoi mobili o il tuo cuscino o la tua tenda. “A hai la svalbard”, “posso prendermi un libro dalla Billy” “Mi siedo un attimo sulla Poang”….INSOPPORTABILE!

Per fortuna non esiste ancora l’IKEA dei dolci altrimenti al compleanno del tuo bambino potresti sentirti dire: “Ah hai preso al Fragolosky? Avrei preferito la Lamposbard!”.

Ah.. e poi c’è un’altra cosa che non sopporto: di un qualsiasi mobile hanno 10000 tipi di colore, ma se lo vuoi un po’ più largo o più stretto o con qualunque modifica, non c’è modo di fartela.

La pasticceria SARTI è ll contrario dell’Ikea. La settimana scorsa entra un cliente per prenotare una torta per il 18° compleanno di sua figlia.

Essendo un momento speciale, voleva una torta speciale. Con le seguenti caratteristiche: con tante fragole, a forma di 18 e con una base croccante che non fosse sfoglia. Ci abbiamo ragionato un pò insieme e ci siamo accordati.

Poi per riprendersi dalla difficile discussione ha ordinato un caffè e un “A-More” la nostra pasta con le more e cioccolato bianco. Dopo il primo morso

“Fermi tutti!!!!”

“che succede??”

“Voglio questa base sotto la mia torta”.

Cambiato l’ordine tutto ok!.

Ora mi immagino il commesso dell’Ikea di fronte a un cliente di questo tipo:

“Vorrei una poltrona comoda”

“Abbiamo la POANG”

“Io la vorrei che mi sostenesse il bacino, ma che non mi facesse venire il mal di schiena. E poi vorrei che fosse facile sia sedersi che rialzarsi e con qualcosa che sostenesse anche un po’ il collo”

“Vuole la POANG blu?”

Leave a Comment

Your email address will not be published.