Le donne e gli interisti

Conoscete il principio di Pareto?

Da (https://it.wikipedia.org/wiki/Principio_di_Pareto)

Il principio di Pareto è un risultato di natura statistico-empirica che si riscontra in molti sistemi complessi dotati di una struttura di causa-effetto. Il principio afferma che circa il 20% delle cause provoca l’80% degli effetti. Questi valori vanno da intendersi come qualitativi e approssimativi. Esso prende il nome da Vilfredo Pareto (18481923), uno dei maggiori economisti e sociologi italiani e trova applicazione in una sorprendente moltitudine di ambiti e discipline.

Spesso i formatori nelle imprese dicono che questo principio si concretizza in situazioni tipo: l’80% dei clienti fa il 20% del fatturato e vice versa. Non c’è un motivo o una spiegazione al principio di Pareto, è solamente una constatazione statistica.

Alla Pasticceria Sarti questo principio si concretizza con i clienti: l’80% dei clienti è donna il 20% maschio.

Il fatto che la maggior parte dei clienti sia donna, secondo me, è dovuto a 3 fattori:

  • le donne apprezzano di più la bellezza dei piccoli momenti di gioia, fermarsi 5 minuti a bere un caffè e mangiare una pasta, tante volte basta per far svoltare la giornata;
  • le donne sanno distinguere le cose artigianali e fatte bene dalle cose fatte male o industriali; mi è successo spesso di parlare di ricette con le clienti e di dare suggerimenti su come cuocere le meringhe o i segreti di fare i macarons, con gli uomini quasi mai;
  • le donne sono in grado di parlare per più di mezz’ora davanti un caffè e una pasta, gli uomini, se non sono ubriachi, a malapena reggono 10 minuti.

Ora veniamo al restante 20%.

Noi camerieri della pasticceria Sarti siamo sempre pronti a parlare con i clienti e lo facciamo perchè ci piace.

A forza di parlare ci siamo resi conto che 80% dei nostri clienti maschi sono interisti.

Questo dato è un po’ come il principio di Pareto, non si sa perchè, ma è così.

Volendo azzardare qualche ipotesi potremo pensare che per gli interisti (e chi scrive è interista) è necessario bilanciare con un apporto di zuccheri esterno le gioie e i dolori della pazza Inter; oppure perchè tutti gli altri bar sono presidiati da juventini e milanisti; oppure perchè, come le donne sanno apprezzare i piccoli momenti di gioia (aspettando il prossimo triplete).

Quindi se siete donne o siete interisti vi consiglio condividere questo post e di fare la tessera Sarti per risparmiare il 10% su tutti i prodotti della pasticceria lasciano i vostri dati a questo link vi prepareremo la tessera e la prima volta che passate in pasticceria potete ricaricarla e cominciare a risparmiare.

Se non siete donne e non siete interisti la legge non ci permette di impedirvi di fare la tessera, quindi andate anche voi a questo link!

Buone paste e buon gelato a tutti!

Leave a Comment

Your email address will not be published.